L’ARTISTA LELLO LOPEZ REALIZZA I PREMI PER IL CIVITAS 2016

Seguici:

Anche quest’anno, è il noto artista Lello Lopez a realizzare i premi che saranno consegnati ad Ezio Bosso e Tiziana Vanorio per il Civitas 2016.

Signum Singola r“L’opera dal titolo <Signum> è composta da una mano in bronzo cromato sul cui dorso è poggiata una stella marina in metallo dipinta con colori acrilici. La lucentezza del metallo rende incerta l’idea di reperto archeologico che la mano sembra suggerire proiettando le sue morbide forme in un tempo che è ricordo del passato ma anche manifestazione di futuro. La stella marina, mentre celebra l’eterno rapporto che questa terra ha col mare, evoca, per assonanza con l’astro, ipotesi di imprevedibili destini.”

 

Nato a PoLello Lopezzzuoli nel 1954, Lopez si è formato all’Accademia di Belle Arti di Napoli ed ha successivamente collaborato con gallerie italiane e straniere. Dal 1986 ha all’attivo numerose partecipazioni a mostre collettive e rassegne internazionali. Lello Lopez fonda la sua ricerca sulla realtà, su un vissuto fatto di incontri con persone. Si stabiliscono così relazioni che sono esperienza diretta di un mondo concreto. L’analisi introspettiva e riflessioni sul concetto di presente sono altri elementi della sua ricerca concettuale. Questa si concretizza attraverso vari strumenti espressivi scelti di volta in volta a seconda delle necessità comunicative.                                      

stopDelle opere pubbliche realizzate si segnalano: l’installazione nella Metropolitana di Napoli - Stazione Piscinola/Scampia nel 2005, la “Scultura per il Parco della Legalità”  nel 2008 finanziata dal Ministero dell’Interno, il monumento commemorativo dal titolo “Scala” installato nella  P.zza Del Ricordo a Pozzuoli nel luglio del 2014. Una sua scultura è dal 2015 in permanenza a Napoli nel “Museo del Novecento” di Castel Sant’Elmo.

Le ultime personali sono ”Stratum”- Progetto per la Fornace Falcone- nel 2016,  “Work in Progres” nel 2015 a cura di M. Sgroi a Palazzo dei Principi Capano a Pollica nell’ambito del progetto ‘Primo porto d’Arte Contemporanea’ e “Assioma della Memoria” nel 2014 nella Galleria di A. Artiaco che è la sua galleria di riferimento.

Seguici:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *